LIBRO D’ORO DELLA NOBILTA’ MELITENSE  
Sovrano Militare Ordine di Malta S.M.O.M.

LIBRO D'ORO

DELLA

NOBILTÀ MELITENSE



Su richiesta di Fra' Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto (Roma9 dicembre 1944 – Roma29 aprile 2020), 80º Principe e Gran Maestro del Sovrano Militare Ordine di Malta dal 2 maggio 2018 al 29 aprile 2020, con deposito presso

presso l'ufficio pubblico generale delle opere protette dalla legge sul diritto d’autore -art. 103 L. 633/1941 del Ministero Italiano Beni e Attività Culturali, Ettore Gallelli-editore ha avviato la serie LIBRO D'ORO DELLA NOBILTA' MELITENSE.

Composto da un prezioso monovolume rosso, cartonato rigido, di cm 12x17 rilegato con brossura e filorefe su elegante carta aralda, si tratta del primo, unico, repertorio, araldico, genealogico, anagrafico, nobiliare, dalla periodicità biennale, sui cavalieri di lingua italiana. Nell’opera vengono pubblicate le sole casate italiane i cui titoli nobiliari e predicati feudali siano stati prima di tutto riconosciuti ai sensi di legge dallo stato italiano, e solo successivamente anche dal Sovrano militare Ordine di Malta (S.M.O.M.). Per stato italiano si intende (Regno d’Italia ieri e Repubblica Italiana oggi), quest'ultima attraverso la cognomizzazione sulla carta di identità del rispettivo predicato feudale, ai sensi infatti del secondo comma della XIV disposizione transitoria e finale dell’attuale costituzione Repubblicana, per la quale i predicati nobiliari esistenti prima del 28 ottobre 1922 vanno come parte del nome.

Il predicato feudale (poggiante su un antico titolo nobiliare) era la località geografica sulla quale un casato esercitava storicamente i poteri feudali.

Esempi di predicato nobiliare sono:

  • Luca Cordero di Montezemolo (il predicato è di Montezemolo, ovvero marchesi di Montezemolo).

  • Camillo Benso di Cavour (il predicato è di Cavour, ovvero conte di Cavour).

I Predicati nobiliari sono infatti chiariti anche nel D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 641 che indica il predicato feudale come “il nome di antico feudo o possesso territoriale che si unisce al titolo nobiliare”.

A partire dalla seconda edizione 2022 il Libro d'Oro si divide essenzialmente in otto parti:


Parte -I

-Storia e simboli Melitensi.

-Elenco dei Gran Maestri

-Gran Priorati


Parte -II

-Famiglie nobili riconosciute dallo SMOM


Parte -II

-Famiglie i cui predicati feudali siano stati riconosciuti dalla Repubblica Italiana



Parte III

-Famiglie nobili riconosciute da S.M. Umberto II di Savoia



Parte -IV

-Famiglie nobili riconosciute dal Regno d'Italia


Parte -V

-Araldica Melitense


Parte -VII

Tavole




Ettore Gallelli-editore (già autore-editore del Libro d'Oro della Nobiltà Italiana-nuova serie), il 13.12.2016 ha registrato presso l'ufficio pubblico generale delle opere protette dalla legge sul diritto d’autore (art. 103 L. 633/1941), il Libro d'Oro della Nobiltà Militense (acquisendo quindi tutti i diritti editoriali in esclusiva, dipendente dal Ministero per i Beni e Attività Culturali -MIBAC.) Si tratta del primo, solo, unico, repertorio araldico, genealogico, anagrafico, nobiliare, melitense, dalla periodicità biennale, la cui esposizione di dati genealogici, è uguale a quella del famoso Libro d'Oro della Nobiltà Italiana-nuova serie. Una pubblicazione dedicata alle famiglie nobili ricevute nell'ordine di malta, che su mercato mancava, dato che i Ruoli Generali vennero pubblicati dallo stesso ordine prima degli attuali provvedimenti, nel lontano 1997.




Fra' Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto (Roma, 9 dicembre 1944 Roma, 29 aprile 2020 ) è stato un religioso italiano, 80º Principe e Gran Maestro del Sovrano Militare Ordine di Malta dal 2 maggio 2018 al 29 aprile 2020.


















Utilizziamo i cookie per garantire la migliore esperienza sul nostro sito Web. Per saperne di più, vai alla pagina sulla privacy.
x
......................